23 Luglio 2022

Sette consigli per affrontare un giro in bici con il caldo

Stiamo attraversando un periodo storico di caldo torrido che sta facendo diventare molto difficile cimentarsi in qualsiasi tipo di sport. 

Il ciclismo è uno sport di endurance che prevede numerosi chilometri e diverse ore in sella che possono diventare molto difficili durante le giornate più calde se non pianificate al meglio.

Il corpo umano ha bisogno di assumere giornalmente almeno 2,5 litri di acqua che possono variare in base all’età, al peso, al sesso, all’altezza ed all’attività fisica sostenuta. Per fare un esempio concreto possiamo prendere i dati riguardanti un ciclista professionista durante una tappa di un grande giro.  Una situazione che potrebbe verosimilmente essere uguale alla nostra in quanto come sappiamo le tappe dei grandi giri vengono corse in estate e nelle ore più calde della giornata.

In una tappa del Tour De France le calorie bruciate di un atleta si avvicinano ai 3500/4000 sino ad arrivare anche a 7000 kcal con una perdita di liquidi pari sino a 7 litri in base alla difficoltà di tappa ed allo sforzo.

Ecco quindi alcuni nostri consigli per non rimanere disidratati proprio durante le giornate più calde. 

Scegliere bene gli orari

Il primo consiglio che potrebbe sembrare banale è quello di non uscire nelle ore più calde. Se non avete tempo di allenarvi di prima mattina, evitate di uscire nel pomeriggio o in tardissima mattinata. Con una buona luce sulla vostra bicicletta (anteriore e posteriore) e grazie al  sole ancora alto nel cielo potremo uscire anche in orari più freschi. Sicuramente beneficeremo di una temperatura inferiore.

Più borracce

Portatevi un paio di borracce, meglio se quelle più capienti. Un peso aggiuntivo anche se può essere di impaccio vi farà pedalare idratati e tranquilli sino al prossimo ristoro o alla prossima fontana.

Evitare il caffè

Il caffè, anche se in compagnia di amici, se bevuto più volte può portare alla disidratazione.

Il caffè infatti è un buon diuretico che porta nei soggetti meno abituati alla caffeina a subirne maggiormente l’effetto.  Un pericolo assolutamente da evitare soprattutto in condizioni di caldo critico.

Sali minerali

I sali minerali sono sempre molto utili. Il nostro corpo con il sudore non espelle solamente acqua ma anche e soprattutto sali minerali che devono essere reintegrati velocemente. Quali sali minerali prendere? Per quanto riguarda uno sportivo è bene reintegrare tutte le sostanze perse in significativa quantità tra cui principalmente sodio, cloruro, potassio, calcio, magnesio e zinco. Un’eccessiva perdita di sali minerali porterà il nostro corpo ad un eccessivo affaticamento dei nostri muscoli e, nei casi più gravi, anche a nausea e tremore muscolare.

Carico di acqua

Se siete persone che abitudinariamente bevono molto poco cercate di fare un carico di acqua il giorno prima. Una corretta idratazione da assumere in piccoli sorsi, evitiamo quindi di bere una bottiglia di acqua in un colpo solo. Un corretto carico di acqua può aiutare il nostro corpo a prepararsi per il giorno successivo. Evitiamo quindi di partire per il giro in bicicletta già in deficit di idratazione dal giorno prima.

Programmare un giro con numerose fontane

Un altro consiglio che vi possiamo dare è quello di installare sul vostro telefono l’app fontanelle che individua tutte le fontane presenti grazie al gps del vostro smartphone. Se non volete invece installare applicazioni, ogni cimitero è dotato di una fontana che, in caso di emergenza, potete sempre utilizzare per riempire la vostra borraccia. 

Più vi allenate meno soffrirete il caldo

Il corpo si abitua molto velocemente alle situazioni più critiche adattandosi agli agenti esterni.

Sconsigliamo in tal caso di uscire con temperature elevate a chi non ha un buon allenamento di base. 

Blog
About Donald

Leave a Reply

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *